x
 Farmacista

 Medico

 Caregiver

 Altro


  

L’emicrania infantile e le sue varianti (seconda parte)

Pubblicato da Nicolina65 il 21 October 2013

Abbiamo precedentemente analizzato l’emicrania addominale: ora invece vediamo i sintomi relativi a altre due patologie di emicrania infantile.

La vertigine parossistica benigna si verifica nei bambini molto piccoli, intorno al primo anno di età, e si manifesta nel momento in cui tentano di gattonare o cercano di camminare. La loro postura mostrerà i piedini divaricati, equilibrio instabile e i piccoli saranno molto irascibili, come se fossero ubriachi. Potranno apparire pallidi o malati e irritabili e inquieti, tanto da non poter essere calmati in nessun modo.

Vomito, mal di testa e movimenti oculari possono verificarsi in alcuni casi durante gli attacchi. I sintomi durano da pochi minuti a ore e spesso si risolvono con un buon sonno. Si consiglia infatti di cullare il piccolo massaggiandogli le tempie per favorire il rilassamento e il sonno.

Poiché gli attacchi sono solitamente brevi e poco frequenti, spesso non è necessario alcun trattamento. Qualora il fenomeno si ripetesse con costanza e ciclicità allora sarà il momento di interpellare il pediatra.

La sindrome del vomito ciclico, invece, si verifica anche nei bambini in età scolare.Questa condizione è costituita da episodi di vomito forte e frequente della durata variabile da 1 ora a 5 giorni, a volte abbastanza grave da causare una disidratazione tale da richiedere l’assunzione di liquidi per via endovenosa. Possono verificarsi dolore addominale associato a mal di testa, fotofobia e fonofobia. Spesso gli attacchi sono preceduti da un preavviso, che varia da bambino a bambino, e le famiglie possono interpretarne i segni e reagire prontamente.

Anche in questo caso, se eseguiti, gli esami diagnostici non mostreranno nessun segno di malattia gastrointestinale.

Fonte: http://www.americanmigrainefoundation.org/