Prevenire l'emicrania con un corretto stile di vita di Nicolina Leone

Secondo uno studio molto preciso del WHO (Organizzazione Mondiale della Sanità), ci sono 13 varietà di mal di testa. L'emicrania è la più comune e colpisce in maggioranza donne, ma non disdegna gli uomini.

Al fine di prevenire l'emicrania, è necessario identificare i possibili fattori scatenanti per cercare di evitarli o ridurli.

La sofferenza frequenza degli attacchi può dipendere anche da uno stile di vita inadeguato. Fattore spesso sottovalutato.

Chi soffre di emicrania ricorrente rifiuta di credere che piccoli adeguamenti giornalieri possano prevenire in modo naturale un attacco di emicrania.

Eppure basterebbe tenere un diario e fare delle prove per avere la dimostrazione della validità dell'affermazione.

Nessun medico chiederebbe a un paziente, a meno che non fosse strettamente necessario, di cambiare radicalmente il suo modus vivendi, ma apportare dei cambiamenti è più che lecito se giova alla salute.

Per prevenire l'emicrania, in effetti, non serve stravolgere le proprie abitudini, basta modificarle.

Poche regole ma ferree:

  • Periodi di riposo regolari, compresi un programma di rilassamento di routine, che può essere un bagno caldo o ascoltare 30 minuti di musica in cuffia isolandosi completamente.
  • Il sonno deve essere regolare durante tutta la settimana, evitare di dormire 15 ore nel fine settimana se durante gli altri giorni si dorme 6/8 ore, il sonno eccessivo rende nervosi e altera il ritmo dell'organismo.
  • Mai saltare i pasti.
  • Alimentazione sana sullo stile dieta mediterranea, rispettando gli orari dei pasti, tutti i giorni alla stessa ora.
  • Nessuna dieta costrittiva: crea nervosismo e panico.
  • Diminuire i farmaci antidolorifici; spesso il loro abuso causa un circolo vizioso in cui sono proprio questi a scatenare l'emicrania.
  • Evitare alcool e superalcolici.
  • Diminuire le tazzine di caffè.
  • Segnare su un diario i cibi consumati e verificare l'incidenza con l'attacco di emicrania e in quel caso sospenderne l'assunzione per una o due settimane.
  • Trovare il tempo per una breve passeggiata, anche tornare a casa dal lavoro a piedi è utile se la distanza lo permette.
  • Se per esigenze di lavoro si usa il pc tutto il giorno, a casa la sera e nel week-end è consigliato starci il meno possibile.
  • Cercare di passare meno tempo davanti alla tv e vedere di più amici e familiari che rendono sereni.
  • Praticare un po' di attività fisica, leggera ma costante.

Può apparire uno schema drastico ma non lo è, sono solo piccole regole dettate dal buonsenso e provare non costa nulla.