L’emicrania si presenta come una cefalea pulsante che solitamente colpisce un lato della testa. Il dolore è intenso e persistente, e può durare da 4 ore fino ad un massimo di alcuni giorni, rendendo quasi impossibile lo svolgimento delle proprie attività quotidiane. Tra 2 attacchi consecutivi non si presentano sintomi. L’esercizio fisico e le attività quotidiane aggravano i sintomi.

L’emicrania può essere accompagnata da nausea, vomito, disturbi della sfera visiva e, in rari casi, paralisi temporanea e afasia (disturbo del linguaggio). Alcuni pazienti riportano anche (iper)sensibilità alla luce, ai suoni o a odori specifici durante un attacco.

Che fare dunque? Per evitare, ridurre e curare correttamente gli attacchi di dolore, bisogna scoprire nel modo più accurato possibile se si soffre di un qualche tipo di emicrania, come ad esempio:

Emicrania senza aura

Circa il 60-80% di tutti i pazienti affetti da emicrania soffre di emicrania senza aura. I sintomi più frequenti di questa tipologia sono:

  • una cefalea pulsante, solitamente su un lato, che diventa più intensa con il movimento. Dura tra le 4 e le 72 ore
  • nausea, a volte accompagnata da vomito
  • (iper)sensibilità alla luce
  • (iper)sensibilità ai suoni
  • (iper)sensibilità agli odori

Emicrania con aura

Circa il 20-40% di tutti i pazienti affetti da emicrania avverte la presenza di aura: una serie di disturbi neurologici che precede l’insorgenza della cefalea. Questi disturbi possono durare tra i 4 e i 60 minuti, solitamente da 15 a 20 minuti. Tali disturbi sono solitamente visivi: macchie scure, lampi di luce o luci a zig zag.

L’aura può a volte provocare diversi sintomi:

  • sensazione di formicolio che parte solitamente dalle dita e dalle braccia e raggiunge il volto
  • disturbi del linguaggio
  • debolezza muscolare
  • ridotta coordinazione
  • stato confusionale (principalmente nei bambini)

Aura senza cefalea

Circa l’1% di tutti i pazienti affetti da emicrania presenta sintomi di aura da emicrania senza aver mai sofferto di mal di testa.

Emicrania basilare

Si tratta di un tipo di emicrania con aura rara e a volte preoccupante. I sintomi sono: perdita dell’equilibrio, visione doppia o vista annebbiata, farfugliamento e svenimenti. Alcuni pazienti perdono conoscenza durante l’attacco di cefalea.

Colpisce prevalentemente le giovani donne; a volte i bambini.

Emicrania emiplegica

L’emicrania emiplegica è un altro tipo di emicrania raro ma grave in cui è presente una paralisi temporanea – solitamente di –un lato del corpo. I sintomi possono durare giorni o persino settimane.

Questo disturbo insorge spesso nell’infanzia e solitamente ha un’origine genetica.


Vedi anche: